consapevolezza, perlomeno una.

scritto da Sanfedista il 29 maggio 2009,22:20

…so che la tua mano forte non mi lascerà…

la valvola di sfogo

scritto da Sanfedista il ,19:05

gli atteggiamenti che possono essere riassunti in questa proposizione: X spara e il mondo impara, mi danno sempre di più fastidio; come odio l’idea della scontatezza delle azioni, la mancanza di gentilezza, poi, diviene intollerabile se è corollario del resto.

categoria: Tag:
commenti: 1 Commento su la valvola di sfogo (popup) | commenti (1)

Ordine del giorno: Brillare

scritto da Sanfedista il 26 maggio 2009,10:05
Stamattina ho salvato una vita…giuro…

Per se Fulget


categoria: Tag:
commenti: 3 Commenti su Ordine del giorno: Brillare (popup) | commenti (3)

Il 105 arriva fino al cimitero…

scritto da Sanfedista il 21 maggio 2009,15:09
Una persona anziana alla fermata del bus mi fa:"quanto tempo che ho buttato nella mia vita ad aspettare i bus, se mi fossi sposata Domenico non sarebbe successo, lui magari mi faceva prendere la patente e mi regalava la macchina, quanto tempo ho trascorso a questa stessa fermata, ne avessi cambiate, oggi mi lamenterei meno. Non lo so magari avessi aspettato bus a Cartagena o a Auckland, ma  pure una volta a Capri, alle terme a Chianciano, invece no, sempre solo questa disgraziata fermata e sempre lo stesso pulmann, i modelli so cambiati, prima erano rossi ora gialli ma il numero no il 105, pensi che arriva pure al cimitero".

"Provi a cambiare modo di prenderlo allora" ho risposto io "si piazzi in mezzo la strada e si lasci travolgere così entrambi avremo una ragione di sollievo".


Sentimental
questa notte infinita,
questa sera autunnal,
questa rosa appassita.

Sentimental
come un bacio perduto,
sentimental
come un dolce segreto.

Sentimental
come un sogno incompiuto,
come questo saluto
che il cuore sa dar, sentimental.





 

Curiosità e Italia

scritto da Sanfedista il 19 maggio 2009,12:15
Che poi ci attrae di più una porta socchiusa che una spalancata, è questo il piccolo dramma dell’Italia, ci eccitiamo più guardando dal buco che affondando le mani nelle grazie.
Se Berlusconi avesse candidamente dichiarato l’illegittimità di una figlia o l’amore satirico, dopo la prima settimana l’italiano avrebbe dimenticato e all’inizio avrebbe sghignazzato ma difficilmente si sarebbe sconvolto. Mentre la porta socchiusa ci eccita così tanto che per prolungare il piacere ci diamo alla dietrologia, noi ne siamo i maestri…


categoria:
commenti: Nessun commento su Curiosità e Italia (popup) | commenti

frase del giorno

scritto da Sanfedista il 12 maggio 2009,08:59
Signore dammi la forza di cambiare le cose che si possono cambiare

Dammi il coraggio di sopportare le cose che non si possono cambiare.

Dammi il buonsenso di distinguere le prime cose dalle seconde


La rivalsa dei falliti

scritto da Sanfedista il 5 maggio 2009,13:04
Non ho paura delle parole dei violenti ma del silenzio degli onesti. Diceva il King negro.
Io ho paura del silenzio degli ultimi, perchè sarà il gracchio maggiore.
Non mi riferisco agli ultimi della Bibbia, intendo quelli che più genericamente e prosaicamente vengono etichettati come sfigati. Quel sublime stato mentale di rabbioso escluso, sorridente ma livoroso. Non mi riferisco a chi tenta e fallisce, loro hanno il mio amore decadente, mi riferisco a chi non tenta nemmeno.

Sono loro che quando cadrai rideranno di te e lo faranno a voce alta così da far accorrere anche gli altri.

Se il successo è il foulard primaverile annodato intorno l’esistenza, la rabbia dei falliti è la mano che stringerà -prima o poi- troppo quel foulard. La rivalsa del fallito è rabbia primordiale unita a volontà di sopravvivenza sopita. E’ la goccia di piacere puro derivato da avversità altrui, goduto da persone che non godendo di gioie proprie si giovano di sfortune altrui.

Il mondo, amici miei, è dei falliti, di coloro che non puntano al casinò, di coloro che non azzardano mai, di coloro che difendono strenuamente una causa finchè non s’imbattono nella prima persona contraria ed allora lasciano perdere ed ingrigiti s’omologano. I falliti veri non tentano e falliscono, falliscono pur di non tentare.

Il mondo è loro, perchè se il successo dura un secondo, il fallimento abulico è una condizione permanente sulla quale costruire solidamente un’esistenza.
Sul fallimento si può tranquillamente programmare l’arrivo il secondo dopo quello che ti consente di capire in che parte vi sia maggior convenienza.

Il mondo è "Maramaldo" che sguainò la spada per colpire un moribondo e sfogare la sua rabbia nella maniera più letale.




categoria: Tag:
commenti: 3 Commenti su La rivalsa dei falliti (popup) | commenti (3)

Anton Aus Tirol, la gioia dell’appartenenza

scritto da Sanfedista il 1 maggio 2009,13:57
Questo non potevo perdermelo…la felicità di appartenere ad una nazione non conosce pudori