Un Rigore

scritto da Sanfedista il 26 gennaio 2011,23:44
Ho le parole secche in gola. Il calcio non è uno sport giusto, anzi il calcio è un gioco. Ed allora mi crocifiggo, mi esalto, ammattisco lambendo tutti i deliri inimmaginabili. Perchè nulla che si riconduce a ragione spiega l'amore, la mia passione per il Napoli. Per la sua maglia, per la sua magia, per il pubblico, violento, sanguigno, generoso, spavaldo, irrispettoso, scorretto, premuroso, nobile e mai vigliacco.

Poi il resto è almanacco, ma amare il calcio significa saper ricordare il perchè dei risultati e d'ora in avanti questa sera la ricorderò come una vittoria del Napoli, poi gli almanacchi lasciamoli agli statistici. Perchè il calcio è un gioco, le statistiche sono cose serie.


categoria: Tag:,
commenti: 1 Commento su Un Rigore (popup) | commenti (1)

Dormire

scritto da Sanfedista il 18 gennaio 2011,00:02
Dormire è un viaggio a cui non sono mai preparato. Perchè mentre dormi non puoi fumare, parlare, ragionare e scrivere. Sei permeabile come una spugna e indifeso. Nel sonno non c'è sarcasmo, risposte pronte, sguardi sprezzanti e amore. Solo inconscio che tutto annebbia e confonde, e poi mentre dormi fuori è notte, che scompare quando ti svegli.

categoria: Tag:, ,
commenti: 1 Commento su Dormire (popup) | commenti (1)

Riempire la categoria “il buono del mondo”

scritto da Sanfedista il 16 gennaio 2011,22:01
Nel  normale del mondo ci metterei anche i tuoi mali stagionali. Anche a stagioni invertite: mal di gola estivi da condizionatori e torpori invernali da termosifoni.
Nel bello del mondo ci vedo anche i tuoi bronci, le tue rabbie momentanee.
Nell'allegro del mondo sento anche le tue depressioni imprevedibili e brevissime.
Per me la logica matematica degli elementi è in piena sintonia in quei tuoi discorsi assolutamente irrazionali, alle volte sconclusionati, che tendono solo ad allontanarsi il più possibile dalle mie convinzioni, per spirito di anarchica contrarietà.
E' arte il tuo rifare il letto seccata. E' retorica efficacissima il tuo convincermi nel fare cose che la mie pigretudine mi vieterebbe assolutamente.
Le tue domande scettiche su libri, dottrine, film, musica e religioni, e su altre cose mondialmente assodate e condivise, fanno sempre vacillare le mie certezze.
Nel buono del mondo ci metto anche il tuo cinismo nelle piccole cose e delle varie minoranze.
Nella fisiologia ci metto la tua ipocondria.
Nel canto, nella grande tradizione musicale, per le mie orecchie sono i tuoi silenzi innervositi.
Tutte le cose che ad un occhio distratto potrebbero sembrare debolezze, per i miei sono tasselli di una perfezione superiore di cui tu sei portatrice, che mi tiene legato a te, ostinatamente, consapevolmente, irrazionalmente e, temo, eternamente.
I lati positivi poi rimangono assolutamente marginali, appannati, perchè amare il bello non è amare: è semplice e inconsapevole consuetudine. Amare il buono è viaggiare per inerzia, quei viaggi che poi non ti ricordi il tragitto ed allora è come non muoversi, chilometri macinati e basta, rischi poi di chiederti anche il perchè.
Affondare negli spigoli, strusciare sul ruvido – amarlo – lascia invece segni indelebili; se li perdessi lo stesso sapore di un'esistenza rischierebbe di diventare sciapo. Perderei l'appetito e il nutrimento.


Maledizione!



Scultura formativa

scritto da Sanfedista il 5 gennaio 2011,23:46

Don Carlo di Borbone

Giusto per non dimenticarci mai quello che siamo stati.
Noi siamo Napoletani e per noi nulla e impossibile
categoria: Tag:
commenti: 1 Commento su Scultura formativa (popup) | commenti (1)

Indistricabile

scritto da Sanfedista il ,13:30
"la frase seguente è falsa"  
"la frase precedente è vera"


paradosso.
categoria:
commenti: Nessun commento su Indistricabile (popup) | commenti