frase del giorno

scritto da Sanfedista il 29 aprile 2009,15:18
…siamo circondati da persone che conoscono il prezzo di ogni cosa, ma ne trascurano il valore…

Thomas Chatterton, il mio cenacolo ideale pt. XV

scritto da Sanfedista il 27 aprile 2009,15:49


1752 – 1770, poeta.

 "Il mio amore è morto andate al suo letto di morte, tutti sotto il salice piangente"

Probabilmente della genialità aveva solo l’età in cui si espresse. Poeta e plagiatore di poesia medievale, dedicò la sua brevissima esistenza all’arte.
E’ stato un piccolissimo tratto di matita nella letteratura mondiale, ed ora la sua memoria sta scomparendo.

Divenne il Nume tutelare dei geni incompresi e misconosciuti e per questo assurse a icona dei romantici prima e dei decadenti poi.

La sua morte non fu naturale e per questo ancora più fascinosa, si tolse la vita avvelenandosi con arsenico per non patire fame.

Oggi la sua figura dovrebbe essere ben chiara invece, perchè potrebbe essere esempio per chi costringe ad un certo tipo d’arte giovani, spettacolarizzando la loro formazione. La tv ne è piena.

L’oblio gli è stato serrato intorno dalla scomparsa dei suoi difensori, che scomparendo spensero la luce anche sui miti di cui vivevano. Alla morte del romanticismo solo un ricordo poteva resistere ed era quello per i romantici stessi, non v’era spazio per chi li aveva inebriati.

Il quadro rappresenta la morte di Chatteron è di Wallis ed è del 1856.

Rileggere le sue opere ci consente di entrare in un ristrettissimo circolo e magari trasognare al rezzo aprilino, lasciando i pensieri vagare oltre i capelli sino al tardo raggio di sole che accativa l’ultima plaga salva dal buio.

c’est la vie…

scritto da Sanfedista il 24 aprile 2009,09:23
…ormai le candeline costano di più della torta…immagino ai trenta…




categoria: Tag:
commenti: Nessun commento su c’est la vie… (popup) | commenti

frase del giorno

scritto da Sanfedista il 23 aprile 2009,11:23
…ormai abbiamo miti nuovi, nuovi traguardi, qualche anno fa eravamo felici se riuscivamo a far fare al sofficino il sorriso…tra un po’ nemmeno le applicazionidell’i-phone ci basteranno…dove arriveremo?

La simpatia di Ahmadinejad

scritto da Sanfedista il 21 aprile 2009,16:52
E’ più simpatico diciamolo. Non credo che sia stato offensivo o razzista, non stavolta. Ha semplicemente detto con quella faccia un po’ così, metà Clooney metà Kabhir Bedi, che gli Israeliani sono razzisti! E che novità sarebbe? Non capisco chi con sdegno ha abbandonato l’aula, Italia compresa. Mi hanno ricordato quando, giovanissimo, io ed alcuni amici che ci coalizzavamo, giocando a risiko, contro un altro, per l’infantile piacere di vederlo arrabbiare, alla prima sua vittoria in battaglia cominciavamo ad attaccarlo tutti senza senso, fino ad abbandonare immotivatamente la partita.

Questo mi hanno ricordato ieri i politici occidentali, quelli che per partito preso devono essere in disaccordo con l’Iran e alla prima constatazione alzano le mani e se ne vanno.

Entrando nel merito della questione, il leader Iraniano ha pur ragione, Israele è uno stato razzista e teocratico e questo non si può discutere. Basti pensare che è uno stato talmente teocratico che ha nella bandiera il simbolo della religione (come gli stati  islamici) e concede cittadinanza a chi dimostri di essere di religione ebraica, un po’ come il certificato di razza ariana per l’ingresso nelle SS.

Certo l’Iran pure non è la patria del pluralismo, l’Iran nemmeno mi sembra il sogno attualizzato di Voltaire, dico un posto dove l’adulterio è reato capitale ha poca credibilità in un consesso internazionale, eppure se ci piace l’autodeterminazione wilsoniana, dovremmo dire che ognuno ha chi si merita e nessuno dovrebbe immischiarsi, però così non può essere per savriate ragioni ed allora dobbiamo scegliere il male minore per simpatizzare.

Io che in politica estera mi faccio guidare dalla irrazionale prima impressione, mi affido al sorriso sornione di Ahmadinejad, non so, lo preferisco, mi sembra meno paranoico di quelle faccie israeliane, più sul genere "folle consapevole", responsabile, che è sempre meglio che "folle con i missili gentilmenti offerti dagli altri", come Israele che sa che tanto qualsiasi cosa mamma USA paga, e magari pure zia Europa -visti i comportamenti- qualcosa dal borsello lo tira fuori.

Il mio amico del Risiko? No, non è diventato come Ahmadinejad: è un pacifico domatore di gatti, lievemente di sinistra ed alle volte troppo pigro e razionale, valutazioni affettive (massime) le evito per non lambire l’omoerotismo -Dio solo sa quanto ne sono lontano- ma il mio amico, una frase sulla questione mediorientale me l’ha fatta entrare in testa, un giorno mi fa:

"Hai presente Alien?"
"Si"
"Hai presente quando danno l’ordine di alzarsi in volo e nuclearizzare?"
"Non ricordo esattamente ma mi fido"
"Bene, per me questa dovrebbe essere la soluzione per il Medioriente, nuclearizzare tutto, senza distinzione"

Sorrisi…

Breve storia cromatica di un amore.

scritto da Sanfedista il 20 aprile 2009,13:14
Giuro non avevo voglia oggi di mettere un mezzo di trasporto all’interno del blog in un post. Qualcuno pure mi starà incominciando a dire:"che due coglioni" se non parli di bus e metro non sei contento? E i treni? pure con quelli ci hai rotto…
Che vi devo dire?

TELEGRAFICO:

Bus Grigio, Io vestito di chiaro, Fermata Gialla con pensilina Verde e pubblicità CEPU Azzurra, porte Nere, scalini Grigi, ragazza Scurissima (Oro-Bronzo), sorriso Bianco, Camicia Bianca, occhi grandi e Colorati.

Nemmeno un profumo, neppure un contatto, neanche un rumore.

Ed il colore della pelle che le cinge l’osso che spunta sotto l’addome dal bacino, quel lembo di pelle colora di un colore che amo, in ogni stagione e con cui vorrei dipingerci il mondo e con esso anche io.




Stamattina

scritto da Sanfedista il 17 aprile 2009,13:14
Mi sono alzato, e già la prima preoccupazione è andata: non sono morto nella notte.
Ho guardato la sveglia,  sapete, io sono puntuale come l’orologio atomico al museo della scienza e della tecnica di Monaco, però oggi no, mi sono accorto di essere tornato alla luce con 8 minuti di ritardo rispetto al solito tranquillizzante quotidiano.
Lei è partita alle 7 ed io non ho, ovviamente, alcuna voglia di rifare il letto, mi ha baciato e una volta tanto nel dormiveglia ero io, perchè di solito lei continua a dormire perlomeno per 3 quarti d’ora oltre la mia sveglia.

Sono andato in bagno, dovevo farmi la barba, ma perchè farla se tanto non dovrai comunque farla da oggi alle 15 a lunedì alle 7.30? Ed allora ho desistito, non avevo neanche voglia della doccia. Ma alla fine mi sono lasciato tentare dalla tracotanza di poter guardare pulito un mondo sporco e mal vestito, che si annida tra i sedili della metro, che legge free press scadente ed ha smesso di ascoltare comprandosi un i-pod.

Arrivo in ufficio con la valigia, la porta d’ingresso è rotta, pensare che l’edificio è nuovo ed è costato più di ronaldinho al milan, ma pazienza, ascensore rotto, pure (non credo nella nefas del 17) va beh ci sono 3 ascensori, prendo l’altro, salgo e leggo i giornali e penso che alle 18.00 sarò a Napoli, non so chi mi viene a prendere in stazione, appena tornato a casa devosubito riscendere e domani ho un matrimonio che neanche l’Augusto Genetliaco di Luigi XIV.

Non dico non mi fossi svegliato, sarebbe stato decisamente troppo ed il mondo ha ancora bisogno del Sanfedista, ma perlomeno se nella notte si fosse passati al Giorno Legale ed al risveglio mi fossi trovato nel sabato? Magari in ritardo per il matrimonio? No?

La persona che di solito si sveglia 45 minuti dopo di me, la persona più soave che la terra abbia dato al creato la settimana prossima mi ha preparato un w/e decisamente più desiderabile, ed allora giunto a domenica 26 forse desidererò al risveglio l’attuazione del W/E Solare così da spostare indietro le lacette del mio W/E…che Dio ci benedica…





categoria: Tag:
commenti: 3 Commenti su Stamattina (popup) | commenti (3)

amare considerazioni

scritto da Sanfedista il 15 aprile 2009,16:50
e ti rendi conto che il tuo capo è così intelligente che quando, dal primo piano, chiama l’ascensore per andare al sesto, schiaccia il tasto con la freccia in giù, perchè -secondo lei- l’ascensore deve scendere…fa piacere che queste persone prendono 6mila euro mensili, circa…più benefit…amaro davvero…
categoria:
commenti: 3 Commenti su amare considerazioni (popup) | commenti (3)

Anno Zero…l’Aquila e l’avvoltoio

scritto da Sanfedista il 12 aprile 2009,20:29

Io ho assistito alla puntata di Annozero, ho assistito alla puntata in lieve differita. Il giorno dopo la messa in onda -che io non avevo visto- mi sono giunte alcune telefonate allibite che mi raccontavano dello scempio andato sull’etere.

Incuriosito sono riuscito a guardarlo su Rai Sat extra. Bene, un disgusto mi sta ancora avviluppando. Il bieco Santoro che si cibava delle disgrazie tramutandole in errori politici, non ho parole. Di getto ho scritto alla Rai tramite il suo sito vi invito a farlo.

Stasera noto con piacere che sia il Pdl che il Pd hanno aspramente criticato quella puntata, solo Tonino Di Pietro lo difende, l’ex pm diventa giorno dopo giorno un professionista raspabarile, cerca di scrostare disperatamente voti da non si sa chi…clownesco.

Frase del giorno

scritto da Sanfedista il 8 aprile 2009,12:42
Ognuno ha il diritto di piangere i propri vivi…che poi leggevo una dichiarazione:"Ho perso tutto, i miei familiari, la mia casa, l’ufficio, si figuri che mi è sopravvissuta solo la suocera" .

La frase è vera giuro…
categoria: Tag:
commenti: 3 Commenti su Frase del giorno (popup) | commenti (3)