ed i passi che ho perso

scritto da sanfedista il 27 novembre 2014,17:14
camminando sulla via verso di te
mi concentravo sul suono del passo successivo
lo immaginavo come se fosse diverso dagli altri.
Un forte rimbombo in antro
una gocciola su foglia di papiro
il rumore di un pennello su canapa di tela
il tacco rompe il cristallo e cammino sui vetri
uno schianto
un panno di cotone strappato
una pentola che sfrigola di fritti
un masso nell’acqua
ed il rumore delle tue ciglia che ancora non conosco
o la tua bocca muta
ai miei passi che da te si allontanarono
quando fantasticando sul passo successivo
finii per perderlo del tutto
e per ricordare allora il rumore dei passi
non potei far altro che girarmi e ripeterli al contrario.
categoria: Tag:,
commenti: 2 Commenti su ed i passi che ho perso (popup) | commenti (2)

Commenti

RSS feed dei commenti a questo articolo.

La URL per fare il TrackBack di questo articolo è: http://www.sanfedista.it/2014/11/27/ed-i-passi-che-ho-perso/trackback/

#1
12 giugno 2015
 

The georgia tech news short article is definately
the best i have seen today.

Commento di Hannah Jackson — 12 giugno 2015 il 06:42

#2
12 febbraio 2017
 

You can certainly see your enthusiasm within the paintings you write. The world hopes for more passionate writers such as you who are not afraid to say how they believe. Always go after your heart.

Commento di Shutterfly offers — 12 febbraio 2017 il 13:47

Lascia un commento

Linee e paragrafi tornano a capo automaticamente, gli indirizzi e-mail non vengono mai visualizzati, codice HTML consentito: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>